UN NUOVO MODO DI CONCEPIRE IL VIDEOGIOCO

 

CONOSCERE LA VIDEO GAME THERAPY

Videochiamata GRATUITA di 30 min con un nostro professionista, per conoscere tutti i dettagli della Video Game Therapy e per poter rispondere a tutte le vostre domande.

COSTRUIAMO INSIEME UN PROGETTO FORMATIVO

Videochiamata GRATUITA di 60 min con un nostro professionista, per  poter formulare un progetto formativo e

di intervento basato sull'approccio della
Video Game Therapy,
basato sulle vostre esigenze.

LA VIDEO GAME THERAPY IN AZIENDA

Videochiamata GRATUITA di 30 min con un nostro professionista, per  poter approfondire una proposta di intervento basata sull'approccio della 
Video Game Therapy nella propria azienda,
per favorire il team building ed il

team working ridimensionando

lo stress post traumatico ed il burnout.

Offriamo alle aziende la possibilità di accedere a tutti i canali di formazione gratuita sia attraverso i fondi interprofessionali sia attraverso i diversi bandi regionali.

EMERGENZA COVID-19

Videochiamata GRATUITA di 30 min con un nostro professionista, per  poter approfondire una proposta di intervento basata sull'approccio della 
Video Game Therapy,
focalizzata sull'emergenza e sul disturbo post traumatico da stress.

FISSA UN APPUNTAMENTO A DISTANZA

 

SULLA NOSTRA PIATTAFORMA ZOOM

 

Il gioco rappresenta una leva evolutiva nella vita dell’individuo che permette il rafforzamento delle abilità motorie, cognitive e interpersonali. Inoltre, tale attività ha un ruolo fondamentale nel processo di costruzione dell’identità personale e sociale attra- verso l’apprendimento delle regole dello stare con l’altro e alla costruzione di diverse e nuove forme di comunicazione interpersonale. L’attività di gioco è fondamentale non solo in età infantile: cambiano le forme, le modalità, gli strumenti, i significati, ma la dimensione ludica accompagna l’uomo in tutto l’arco della vita.

 

Proprio come l’attività di “gioco” consente ai bambini di esprimere inconsciamente aspetti del proprio mondo interno ed esterno, anche i videogiochi garantiscono questo risultato, in quanto sono un “gioco” in ogni modo, ma sono accessibili a utenti di età superiore a quella infantile. Inoltre, i videogiochi sono diventati un oggetto sempre più esplicito di comunicazione tra i giovani, le cui immagini sembrano assimilare sempre più elementi tipici del mondo dei videogiochi.

L’approccio terapeutico basato sulla Video Game Therapy consente al soggetto, tendenzialmente un gamer, di iniziare un lavoro psicologico sul Sé sviluppato attraverso un setting relazionale. 

 

In effetti, soprattutto i bambini e poi gli adolescenti, sono generalmente felici di poter parlare di Sé attraverso l’esperienza del videogioco, con coloro che in quel momento giocano con loro. 

Inoltre, si sentiranno motivati nel mantenere l'attività e nel muoversi verso gli obiettivi terapeutici concordati, grazie alle proprietà intrinsecamente stimolanti del videogioco. Il setting relazionale mette il soggetto a proprio agio, ricreando un ambiente sicuro e familiare, anche per coloro che temono il confronto sociale e che tendono all’isolamento. 

 

Ricordiamo che un approccio di questo tipo non può essere isolato da un percorso psicoterapeutico già in atto, ma anzi ne diventa strumento funzionale.

Il videogioco diviene, dunque, uno strumento che apre alla possibilità di entrare nella fiaba, intesa come rappresentazione simbolica del proprio inconscio e stile di vita.


A differenza del processo di apprendimento classico, che fonda le esperienze all’altrui visione ed idea del mondo, qui il processo di conoscenza, in virtù dell’atto creativo, è donazione soggettiva di senso.

Nella Video Game Therapy vi è quindi la possibilità di un doppio livello: il primo è l’essere nella fiaba, in un ambiente virtuale presente e già costruito a priori digitalmente, il secondo livello è invece rappresentato dell’agire nella fiaba, attraverso l’attivazione del pro- prio Sé Creativo che diventa “ponte” tra ciò che è intrapsichico e ciò che non lo è, attraverso la mediazione dell’Altro da Sé.

 

LO STAFF

nelle immagini sotto da sinistra...

Dott. Federico Loda, Psicologo e Psicoterapeuta in formazione

Dott. Paolo di Di Marco, Psicologo e Psicoterapeuta

Dott. Francesco Bocci, Psicologo e Psicoterapeuta Adleriano, ideatore Video Game Therapy

Dott. Giuseppe Virgilio, Psicologo e Psicoterapeuta in formazione

Dott.ssa Cinzia Sala, Psicologa e Psicoterapeuta Adleriana, esperta nella cura delle dipendenze

Siamo un gruppo di psicologi e psicoterapeuti clinici, esperti in gaming e nuove tecnologie, che ha pensato di proporre il mezzo videoludico commerciale come strumento terapeutico, anche nell'aiuto alla cura di psicopatologie gravi, come per i disturbi dell'umore e per il disturbo post traumatico da stress.

Ci occupiamo anche di prevenire le forme di dipendenza dallo stesso mezzo videoludico, e di percorsi di parent-training e media education per genitori, insegnanti ed educatori in ambito psicopedagogico, ma anche per psicologi, psicoterapeuti e professionisti in ambito clinico.

 

PERCORSO PERSONALIZZATO

Personalizzato  e concreto in base alle esigenze del cliente,
con l'obiettivo di massimizzare i risultati nel tempo.

Il protocollo della VIDEO GAME THERAPY è multidisciplinare per ottenere risultati migliori ed essere più flessibile per l'utenza.

ALCUNI AMBITI DI APPLICAZIONE

Dove il protocollo della V. G. T.  può essere personalizzato

COMUNITA' PSICHIATRICHE

Come il videogioco può essere utilizzato anche in ambienti psichiatrici, con utenti con diagnosi di psicosi e disturbi dell'umore e di personalità borderline.

CENTRI DI NEUROPSICOLOGIA

Il videogioco diventa strumento riabilitativo per minori con ADHD, DSA, AUTISMO; come anche per psicosi organiche o disabilità fisiche in seguito a traumi fisici nel soggetto adulto.

CENTRI DI PSICOPEDAGOGIA e SCUOLE

Il videogioco inteso come strumento dal forte valore psicopedagogico ed educativo, come facilitatore dell'apprendimento creativo attraverso lo  storytelling e la narrazione. 

COMUNITA' PER TOSSICODIPENDENTI e LUDOPATICI

Il videogioco come facilitatore di emozioni nuove rispetto al vuoto esistenziale, come compensazione positiva per soggetti con abuso di sostanze o alcool o come dimensione creativa e ripartiva per soggetti ludopatici.

AZIENDA

Il videogioco è lo strumento esperenziale attraverso cui un team di lavoro può sviluppare le abilità di collaborazione, competizione e negoziazione.
Inoltre attraverso questo strumento vengono sviluppate le abilità di leadership e comunicazione assertiva. Il videogioco può favorire il team building ed il team working.

CONSULTORI,
STUDI PROFESSIONALI

La Video Game Therapy come strumento terapeutico in psicoterapia o in percorsi di supporto psicologico, di acquisizione di consapevolezza rispetto a dimensioni affettive del Sè, rispetto alle proprie mete di vita.

E' possibile utilizzare la VGT anche nel disturbo post traumatico da stress, attraverso una funzione contenitiva dell'angoscia e creativa insieme.

 

PARTNERS

collaborazioni in atto

logo-sentirelevoci.png
logo-spaziooff-1.png
il_telaio.jpg
Logo-azienda-2.png
logo-bianco-orizzontale-2.png
cdb-Logo-2019_sito.png
logo play mind milano.png

©2020 by #V. G. T. - VIDEO GAME THERAPY è un marchio registrato
dal Dott. Francesco Bocci - P.I.: 02675820985 - Tutti i diritti riservati.